Allora…

Programming….. ma uno non può ritrovarsi a dover scrivere del codice C++ dopo anni che non ci mette le mani e ci si incazza come una biscia.

Apparte questo… durante la pausa pranzo ho cercato di dare una sistemata ai bookmarks, riuscendo solo a fare una serie schifosa di cartelline e piazzandoci dentro roba più o meno classificata.
Ora mi ritrovo che:

  • non ritrovo più i link (fortuna che FF ha la ricerca nei bookmarks)
  • quando li trovo non capisco il motivo per cui li avevo inseriti in quella cartella/categoria
  • circa l’80% dei link non è classificabile (o l’impegno mentale per trovargli una categoria è troppo alto per me oggi)
  • vorrei sincronizzare i bookmarks da qualche parte onde evitare perdita dei dati, ma più che altro per condividerli da altri PC, solo che non so come sincronizzarli (diciamo che non ho avuto voglia di cercare l’estensione di FF che lo fa)

Ma parliamo di argomenti più eccitanti, come ad esempio la quantità e la qualità dei vini di sabato sera che accompagnavano: un antipasto con formaggi con miele e confetture, una lasagna bianca con verdure ed un ottimo arrosto. Nell’elenco dei vini stappati e consumati (alcuni prima ancora dell’arrivo della portata) cito il Brunello del ’97 ed un Bordeaux (non ricordo l’anno). Durante il resto della serata tra lo champagne, il mojito (alla fine ho trovato anche la menta fresca), limoncello, liquore alla liquerizia, vodka cioccolato e peperoncino (piuttosto schifosa), grappa, borghetti ed altri alcoolici vari ci siamo ridotti veramente degli stracci, tanto che ho retto solamente poco meno di una ora in discoteca prima di accusare il colpo. Non c’ho più il fisico.

Poi c’è sempre l’uscita di sta cosa che non è niente male…

Pirate-teddy by =angrymikko on deviantART

Annunci
Pubblicato su lavoro, vino. Leave a Comment »

Già sveglio di sabato

E’ dura, già sveglio (ed in ufficio per di più) di sabato mattino, quando di solito l’orario in cui apro gli occhi si aggira intorno alle 12 e non mi alzo dal letto prima delle 13…. vabbè.

Stamattina mi tocca andare alla ricerca di menta, zucchero di canna, lime…. chi sa a cosa servono? un piccolo aiutino?

Stasera si prospetta una lunga serata… compleanno con cena, dopo cena con Mojito (sempre che trovi tutti gli ingredienti) e notte in discoteca (Red Zone, per chi è del luogo).

Speriamo solo di non tornare (troppo) distrutti.

Qualche cenno sul Mojito, anche se suppongo che lo conosceranno praticamente tutti.

Ingredienti:
– 2 cucchiaini di zucchero di canna
– 1/2 Lime.
– 8/10 rum cubano bianco
– un rametto di menta
– (soda water o acqua gasata se si vuole allungarlo)

Procedimento:
Nel tumbler alto mettere lo zucchero di canna, il lime a spicchi (anche se alcuni dicono direttamente il succo) e la menta, con un pestello schiacciare la menta sul lato del bicchiere (per evitare che si attacchi sul fondo), aggiungere il rum, il ghiaccio (la ricetta originale dice spezzato, non tritato anche se può andare bene lo stesso) e colmare il bicchiere con acqua gasata o schweppes. Mescolare e servire

QUESTO link è fantastico, un po’ di humor per il fine settimana
Ab3rro… non so perchè ma il titolo mi ricorda qualcuno di nostra conoscenza…

Ultima news, da ieri ho cominciato a leggere rumors (o forse qualcosa di più) sul fatto che abbiano già bucato il Wii….
Possibile che la grande N abbia fatto così poco per evitare la pirateria? Va bene che siamo già a questo punto
nexgenwars.com che è in vendita da un anno circa se non sbaglio

nexgenwars.com che è in vendita dal 19 novembre…. LINK per una strip molto divertente con dedica al wii

nexgenwars.com che uscirà pare il 23 marzo, con poche console e ad un prezzo ALLUCINANTE 599€ perdiana!

Speriamo solo che le terze parti non perdano interesse nei confronti di questa console…
Si accettano scommesse sulla fetta di mercato che la Sony s’è persa per strada…

Di nuovo Buon Week End

Come ho potuto dimenticarlo…

Chi ha il mio contatto messenger sa che da quasi 10 anni il mio nick è Joliet Jake, in onore naturalmente al fantastico ruolo interpretato da John Belushi in The Blues Brothers.

2 giorni fa ricorreva la sua nascita (24 gennaio 1949) , avrebbe avuto la bellezza di 58 anni.
E’ morto il 5 Marzo del 1982, trovato nella sua stanza al Chateau Marmont, all’età di 33 anni per overdose da cocaina ed eroina.
Peccato.


Per chi non lo avesse ancora fatto solo un consiglio, ascoltatevi A Briefcase Full of Blues l’album uscito sull’onda del successo del film.

Solo qualche battuta da ricordare:

  • Quanto tu volere per bella bambina? Io comprare tutte le tue dona.
  • Il ricorso alla violenza, anche non necessaria, per l’arresto dei Blues Brothers è ammesso e approvato.
  • “Che ci facciamo qui ?”.
    “Hai promesso che venivi dalla pinguina il giorno che uscivi”.
    “Be’, le ho detto una bugia”.
    “Non si dicono bugie alle monache. Dobbiamo salire a trovare la pinguina”.
    “No, manco scannato”.
  • “Oh no, è il motore! E’ partito un pistone”.
    “Ah! …. Poi torna?”.
  • “Ci sono 160 miglia da qui a Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, e’ buio e portiamo tutti e due gli occhiali scuri…”. “Vai!”.
  • “Lei cosa prende?”.
    “Avete il pollo fritto?”.
    “Facciamo il piu’ buon pollo fritto di tutto l’Illinois!”. “Allora io prendo quattro polli fritti e una coca”.
    “Quattro petti, quattro alette o cosa ??”.
    “Quattro polli. E una coca”.

Per ora è tutto… buon Week End a tutti!!!

Pubblicato su film, fun. 3 Comments »

La 2° casa

Visto che di tanto in tanto mi ritrovo a bastignare con il blog perchè o non funziona, o mi mangia gli articoli stavo pensando di cambiare piattaforma e passare di qua.
Per il momento userò wordpress come seconda casa… 🙂

Donne tududù (ricominciamoooooo)

Qui doveva esserci questa immagine, ma wordpress me se magna l’object con la preview di deviantart purtroppo. 😦

Eccoci di nuovo a parlare di quel poco che conosciamo del fantasmagorico mondo femminile (il noi è plurale miestatico naturalmente).Oggi affronteremo l’argomento “gelosia”
Esistono diversi tipi di geloso, cercheremo qui di analizzarne alcuni:

  • Il Finto Geloso
    Ovvero colui il quale nasconde (o tenta di nascondere) le sue pulsioni.
    Il tipo in questione solitamente ingoia qualsiasi attacco alla sua indole nascosta fino al momento in cui esplode, solitamente per eventi di ben poco conto, a causa della proverbiale goccia che fa traboccare il vaso.
    Arrivati a tal punto l’esplosione può interessate aree di territorio più o meno vaste, di tanto in tanto vengono rinvenuti i crateri derivanti da tali eventi, il più delle volte scambiati per punti d’impatto di meteoriti.
    Piccola postilla, alcuni soggetti presentano una piccola mutazione, all’atto dell’esplosione si trasformano nella tipologia del Rinfacciatore, di cui discuteremo qui di seguito.
  • Il Rinfacciatore
    Solitamente i soggetti facenti parte del tipo non hanno obiezioni riguardo i comportamenti del partner, salvo poi calare tra capo e collo improvvisamente una staffilata rinfacciando uno qualsiasi dei comportamenti sopra citati.
    Il rinfacciatore solitamente ha una memoria impressionante, riesce a scovare fatti/eventi risalenti quasi al big bang del rapporto, il primo incontro, la prima uscita o anche semplicemente il primo sguardo. In casi estremi è capace anche di dire “Guardavi me, ma anche altre tipe nel locale!”…
  • Il Geloso Cronico
    più che un tipo questo gruppo comprende una lunga serie di malati mentali che costringono il proprio partner a situazioni al limite della follia, a volte spronandoli proprio verso quello di cui si ha più paura.
    Da qui la frase “Se deve essere geloso, che ne abbia un serio motivo per esserlo” ed il primo che passa da quelle parti sarà molto felice per qualche minuto 😛
  • Il Menefreghista
    questo tipo di geloso è convinto di non aver alcun tipo di gelosia, che il partner può fare tutto quello che vuole, che la libertà è cosa buona e giusta, che ognuno deve avere i propri spazi.
    Solitamente il Menefreghista evolve in Finto Geloso o in Geloso Cronico dopo la prima batosta che gli viene rifilata dal partner così libero…. che ce se lo ritrova nel letto insieme a qualcun altro.
  • Il Geloso Retroattivo
    una delle categorie più interessanti, riesce ad essere geloso di un tempo in cui il partner non era nemmeno a conoscenza della propria esistenza, molto pericoloso perchè tende ad arrabbiarsi per ogni singolo riferimento al passato.
    Esiste un sottotipo molto interessante, L’inventore, di cui è tipica la convinzione che il partner sia pazzo e/o affetto da amnesia (indi per cui tutti i ricordi sono inventati), a volte arriva ad ipotizzare che il partner in realtà sia stato creato su misura dal creatore (o dalla pripria mente) solo il giorno in cui si è incontrato, prima di quel momento la sua esistenza non è in alcun modo ammissibile.

I sintomi tipici del momento geloso sono solitamente i seguenti:
– trasfigurazione del volto (solitamente la smorfia porta il partner ad assomigliare a Hulk o alla bestia degli X-Men)
– cambio del colorito (si passa da accese tonalità di rosso a violenti verdi acidi)
– fumo dalle narici (e dilatazione abnorme delle stesse)
– vene ben evidenti sulla fronte (solitamente la pressione sanguigna sale al limite dell’infarto)
– accavallamento delle corde vocali (il che porta a somigliare in modo impressionante ad una versione cattiva di satana).

Per evitare le tragiche conseguenze si consiglia vivamente di sparare al partner un tranquillante con l’apposito fucile fucile (come con gli animali di grossa taglia e/o particolarmente aggressivi), ripetere la somministrazione per 2/3 volte, in attesa che i sintomi si attenuino. In mancanza di fucile e tranquillante si suggerisce vivamente di scappare, lontano, molto lontano. A volte non basta cambiare solo prefisso, avere quindi un passaporto valido è sempre una ottima mossa.

Per il momento non me ne vengono in mente altre…
Naturalmente non è tutto così semplice…

Pubblicato su Donnole. Leave a Comment »