un posto di lavoro

una volta ho sentito mio padre lamentarsi più volte della mia completa inettitudine per non aver preso in considerazione un lavoro statale (manco me lo avessero offerto, dovevo fare un concorso).

adesso invece, probabilmente, nel sentirmi pronunciare, anche solo a bassa voce, la parola licenziamento sono abbastanza certo che darebbe semplicemente in escandescenze roteando un grosso bastone nodoso e cercando di colpirmi più forte possibile. considerata la fatica generale nel trovare un lavoro da dipendente non avrebbe la minima esitazione.

tutto dipende, come al solito, dai punti di vista.

lavorare in una ditta di informatica che non ricompera una merda di telefono rotto da qualcosa come 6 mesi, colpa anche della quantità di burocrazia da affrontare, non è facile. fosse solo quello… basterebbe alzare il culo e spostarsi ad un altro telefono o in alternativa tendere tutto il cavo disponibile fino a raggiungere (più o meno) la mia scrivania e poter seguire il cliente in VNC direttamente dal PC, invece hanno mollato il colpo in rapida successione la fotocopiatrice (del 15-18), la stampante laser (che di tanto in tanto stampa ancora solo se si lascia il cassetto frontale aperto), lo scanner (forse il primo scanner mai prodotto nella storia dell’informatica, quasi un prototipo, che veniva usato in sostituzione della fotocopiatrice ovviamente).

dovremmo essere all’avanguardia, seguire le nuove tecnologie…. ma de che aho!

fare richiesta per un portatile nuovo (considerato che gli utlimi assegnati danno chiari segni di cedimento a monitor, disco, batteria) scoraggia quasi tutti. quando invece, col cuore in mano ci si presenta via mail o di persona a fare richiesta ci si sbatte contro un muro fatto di budget, obiettivi e altre svariate rotture di balle.

ammetto che il mio è un posto praticamente d’oro, le rotture di balle non sono poi così tante (molte di meno di quando ero a roma o milano), gli orari sono molto elastici, gli obietti molto più che abbordabili. ma allora che cazzo ho da lamentarmi? bhè, sono scoglionato, la rete oggi sta a fa i numeri, per stampare 3 pagine devo stare 10 minuti accanto alla stampante (o meglio dentro la stessa con le manine a rimuovere i fogli inceppati il più delle volte utilizzando il calendario di frate indovino come spunto per una sempre nuova serie di bestemmie verso santi, madonne e affini), saranno due settimane che non faccio la barba e comincia a darmi fastidio, almeno un paio di giorni che faccio le corse fino a sera per cercare (invano) di completare gli impegni, non riesco a trovare un cazzo di servizio on-line per sincronizzare i contatti di due cellulari, devo organizzare il “viaggio” a firenze per domani sera per il concerto dei subsonica e ancora non ho nemmeno preso l’indirizzo del posto, ho perso il pass per l’accesso al conto corrente on-line, sono arrivato a fine mese come al solito al verde (anche se ancora non ne ho le prove visto che non posso controllare), fa buio troppo presto per i miei gusti, fa troppo freddo per i miei gusti, fumo troppo per i miei gusti, insomma è na bella giornata demmerda, ergo ho solo la voglia di lamentarmi un po’.

finito lo sfogo potrei anche parlare d’altro

potrei ma non lo farò ovviamente, visto che come al solito le idee migliori mi vengono o a notte fonda o al cesso, dove non posso appuntarle (a meno di scrivere sulla carta igenica) ed in ogni caso nella maggior parte sono scene bizzarre che coinvolgono personaggi bislacchi e battute di pessimo gusto per cui di scarso interesse sia personale che generale.

Ah se solo avessi un blocco note dove scrivere le merdate che mi passano per la testa……. (visto il luogo potrebbe tornare utile in caso di assenza della carta igenica tra l’altro)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: