cheppalle

E niente… la vacanza è finita. Appunto cheppalle.

Il tentativo di tenerne traccia tramite un blog direttamente dal cellulare è svanita insieme al segnale della wind al villaggio. Peccato, ci avevo un po’ sperato, sembrava divertente.

In compenso questo ha fatto in modo che evitassi accuratamente per 9 giorni televisione, cellulare (al di fuori dello stretto indispensabile, giusto per far sapere a casa che ero ancora vivo), internet, computer etc. etc.

Mi sono completamente dedicato a bagni, spesso poco rilassanti in compagnia di urticanti creature violacee, immersioni (e attaccate a sta muta adesso Pelagia nocticula di merda!), lunghe (anche troppo) camminate per raggiungere qualche scoglio da cui accedere al mare, giri in barca o in bici e file al ristorante.

Nonostante che la vacanza sia iniziata non particolarmente bene, con lo stop forzato a Palermo causa avaria dell’aliscafo, la vacanza è passata poi anche troppo in fretta.

Tra mille attività la cosa più bella dell’isola ho scoperto essere la gente, anzi no, le persone. Alla faccia di chi a tavola ha affermato che gli isolani sono persone scorbutiche (se gli stai sul cazzo supongo sia così in effetti), Michele, il provetto autista-cicerone della navetta villaggio-paese, suo padre Pierino tuttofare, Giannuzzo pescatore, i ragazzi del diving Emanuele, Sergio e Zara, Gianluca. Vorrei avere delle fotografie di tutti loro, ma molte delle cose che vorrei mostrare e tenere a memoria con la macchina fotografica non riescono a vedersi purtroppo.

Tra una arrampicata di Ramada (manco convivessi con Manolo) ed una immersione ho cercato anche di prendere un po’ di sole, purtroppo dopo il secondo giorno in uci sono riuscito a scottarmi scoprendo che non è il caso di stare in spiaggia al sole a leggere un libro utilizzandolo per ripararsi (sono quasi siuscito a scottarmi la zona ascellare) . Il libro in questione era uno di quelli regalati a Ramada per il suo compleanno “Il conto dell’ultima cena” di Pinketts, divorato in 9 giorni.

Rimando a domani per ulteriori dettagli, nella speranza che il prode Federico di Roma mi invii qualche bella fotografia subacquea da mostrare.

CIAOOO

Annunci
Pubblicato su fun, vacanze. 3 Comments »

vvaccanze

Si lo so che è una vita che non scrivo un beneamato cippolo…

Colpa di un sacco di cose, di idee mezze abortite, di post scritti a metà e salvati come bozze con Windows Live Writer, del calcetto che mi assorbe un sacco di tempo (ovviamente non di gioco, ma di organizzazione), del lavoro….

Visto che tutto il periodo estivo me lo sono passato a Perugia, tra giornate esageratamente afose in ufficio con un pinguino del 12/18 (che a tutta manetta emette lo stesso rumore di un jet in fase di decollo da una portaerei) e i fine settimana col tempo orrido che manco in piscina potevi andare a bagnarti (e a che serviva? tanto era abbastanza umido che eri costantemente bagnato dal sudore), io e Ramada abbiamo deciso che è arrivato il momento di partire, anche se questa decisione è stata presa qualche tempo fa in realtà.

Ordunque, se tutto procede nel modo giusto (e non succederà mai purtroppo) domani mattina presto partiremo da Fiumicino in aereo con destinazione Palermo dove, dopo qualche buona ora, prenderemo l’aliscafo per Ustica.

Per 10 giorni alloggeremo al Punta Spalmatore, sperando che le condizioni metereologiche ci siano amiche.

Con la testa già sul volo di domani saluto tutti, nel periodo che starò fuori tenterò l’esperimento LifeBlog all’indirizzo http://vvaccanze.typepad.com/ nella speranza di aver qualche foto da mostrare e/o qualcosa da raccontare 🙂

A presto… (non troppo, speriamo)
P.S. Se qualcuno ha consigli su cosa vedere nelle ore che saremo a Palermo o qualche consiglio su Ustica sono i ben accetti 🙂

Pubblicato su fun, vacanze. Leave a Comment »